Tra Aprilia, il Vaticano e ...Cuba, proseguono gli incontri di calcio di solidarietà della nazionale "Old Glory Italia"

4' di lettura 03/02/2021 - Andrea Mancinetti, classe 1954, sportivo professionista ora in pensione, già calciatore per Rieti, Tor Sapienza, Palombara e altre squadre, e allenatore in eccellenza con Subiaco, Marino e Monterotondo, ora è Presidente della Nazionale “Old Glory Italia”. Formata da giocatori oltre i 40, 50, 60 ed anche 70 anni (tra cui alcuni già calciatori professionisti); e che organizza, in Italia e all’estero, partite di calcio a fini di beneficenza e di solidarietà, volte sempre a specifici obbiettivi. La squadra è iscritta all’ASCI, Associazione Centri Sportivi Italiani, sezione di Salerno (presieduta da Giuseppe Carotenuto).

Domenica scorsa, 31 gennaio, i giocatori della Old Glory, divisi in due squadre, hanno organizzato tra loro, ad Aprilia, un incontro in vista del Torneo finale a Cascia, in Umbria (9-11 aprile prossimi), della I fase del Campionato italiano “Over 50” (la cui conclusione, con la II fase, sarà a novembre - Dicembre prossimi). L’incontro si è chiuso in pareggio, 3 a 3. “Tra i due gruppi - commenta Mancinetti – quello “Roma” era leggermente piu’ forte, però l’altro, il “Rieti”, poi ha pareggiato”.

Nel gruppo “Roma” giocavano: Bonifacio (portiere, un prete cattolico: il 15 maggio, la Old Glory dovrebbe giocare proprio in Vaticano, contro le guardie svizzere e una squadra composta di sacerdoti), Iorio, Cardini, Vetriani, Tiradossi (Carlo, responsabile del Settore Giovanile del Centro Sportivo “Primavera” di Aprilia), Puoti, Figurelli, Giagnoli, Marzi, De Francesco, Ciaramelletti (73 anni, capitano). Nel gruppo “Rieti”: Villani, De Angelis, Tozzi, Turchi, Angher, Crocchianti, Festuccia (capitano, 74 anni), Mancinetti, Neri, Pezzotti e Giuliano. Marcatori sono stati: all’ 8° minuto De FRANCESCO, al 20° ancora De FRANCESCO, al 35° minuto NERI: poi, al 44° FIGURELLI, e in ultimo, poco prima della fine, al 48° minuto MANCINETTI e al 55° ancora NERI.

Domenica prossima, 7 febbraio, sempre ad Aprilia ci sarà la finale di questa prima fase del Campionato, con successiva premiazione a Nettuno. Da Roma interverrà anche una delegazione di Forza Italia: con Salvatore Gradanti (Sasà), le gemelle Rossella e Daniela Scandinaro (impegnate anche nel sociale, col gruppo Azzurro Donna), Marcello Masselli e Tundra Parisi, candidata al comune di Roma con Forza Italia, che farà da madrina alla premiazione. Chi scrive seguirà in diretta l'incontro, come addetto stampa della "Old Glory Italia".

Fabrizio Federici: Andrea, quali sono i vostri prossimi appuntamenti importanti?

Andrea Mancinetti: Molto importante sarà anzitutto, a metà maggio, la partita da giocare in Vaticano, cui dovrebbe seguire l’onore di un’udienza privata da Papa Francesco: mentre prima, dal 9 all’11 aprile, come dicevamo, ci sarà, a Cascia, il Torneo finale della I fase del Campionato italiano “Over 50”, dove giocheremo insieme a squadre come Atalanta, Udinese, Foggia, Agropoli e altre. E dopo, dal 1 luglio, il grande appuntamento di Cuba.

L’ Avana?

Esatto: con Cuba, da anni abbiamo un rapporto speciale, basato fortemente sul feeling con i bambini di una locale scuola di calcio, ai quali, col possibile aiuto di sponsor privati (come, ad esempio, il Cassino, che ha contribuito in denaro), vedremo di portare un centinaio di kit con zaini, magliette, pantaloncini, scarpe, ecc…, per il loro Torneo. A luglio, allo stadio Marrero de l’ Avana si terrà un V Memorial per mio fratello Paolo (scomparso nel 2005): una sorta di “Mundialito” cui parteciperemo noi per l’ Italia, insieme a 3 squadre cubane (Avana, Santiago e Varadero) e ad altre 2, rispettivamente di Messico e San Domingo. I figli di Diego Maradona (che era fortemente appassionato di Cuba) mi hanno chiesto, inoltre, di organizzare prossimamente un Memorial in onore del padre.

Ed oltre a Cuba?

Premesso che tutti questi appuntamenti, chiaramente, saranno sempre condizionati dalla presenza o meno del Covid-19, altro momento importante sarà l’altro Memorial per Paolo, a Palombara, a fine maggio. Così come l’altro, il 10 giugno a Bellegra, in onore di Rocco Sancamillo, lo storico giocatore (poi capitano e direttore sportivo) del Bellegra calcio scomparso a gennaio: cui parteciperanno il Bellegra, la nostra Nazionale, il Cassino e il Fiuggi. Ci sarà poi, a metà giugno a Cassino, la Coppa dell’Amicizia, cui parteciperemo noi, insieme a Cassino, Foggia e Venafro (2 anni fa fummo proprio noi a vincere contro il Foggia); e a fine giugno, a Norcia, il Torneo over 40. E’ previsto, infine, il Campionato ACSI di Salerno, anch’esso over 50: dove spero che per capitano avremo il nostro Vicepresidente Bruno Feoli, attualmente in convalescenza da un infortunio.


di Fabrizio Federici
redazione@vivereroma.org





Questo è un articolo pubblicato il 03-02-2021 alle 02:28 sul giornale del 04 febbraio 2021 - 122 letture

In questo articolo si parla di sport, articolo, Fabrizio Federici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bMjn