Prossimo il bando per i lavori in sicurezza e restauro dello storico carcere borbonico di Santo Stefano, vicino Ventotene

1' di lettura 24/02/2021 - E' ormai imminente il lancio del bando per i lavori in sicurezza e restauro conservativo del vecchio carcere borbonico - utilizzato, poi, sino ai primi anni '70 - dell'isola di Santo Stefano, vicino Ventotene (come già annunciato, da questa testata, mesi fa): che riguarderanno l'intera cittadella carceraria davanti a Ventotene.

L'ANSA conferma: il tutto inizia con la predisposizione del progetto di approdo, che andrà in Conferenza di servizi entro pochi giorni, e il lancio del concorso internazionale di progettazione nella prossima primavera. Momenti importanti, che si uniscono anche alla grande attesa per la candidatura di Ventotene come Patrimonio Europeo. E' quanto emerso al termine di un workshop per la presentazione del "Progetto Santo Stefano" alla cittadinanza di Ventotene. E' una bella soddisfazione postuma, aggiungiamo, per lo scomparso sindaco di Ventotene, Beniamino Verde: che avemmo l'onore di conoscere molti tempo fa, e che per anni s' è battuto per la valorizzazione dell'isola dove, esattamente 80 anni fa, nel tetro inverno 1940-'41, Altiero Spinelli, Ernesto Rossi ed Eugenio Colorni scrissero lo storico "Manifesto" federalista, "Per un' Europa libera e unita".






Questo è un articolo pubblicato il 24-02-2021 alle 09:32 sul giornale del 25 febbraio 2021 - 128 letture

In questo articolo si parla di Fabrizio Federici

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bPBz





logoEV