SEI IN > VIVERE LATINA > CRONACA
articolo

Gaeta: il bilancio del 2023 dell'Ufficio delle Dogane

3' di lettura
14

L’obiettivo dell’Ufficio delle Dogane di Gaeta e delle Sezioni Operative Territoriali di Latina e di Aprilia, che chiudono l’anno di attività 2023 con cifre particolarmente rilevanti, è stato quello di garantire il regolare assolvimento delle imposte ed effettuare una puntuale ed efficace attività di prevenzione, contrasto e repressione dei fenomeni illeciti, perpetrati sia nel settore doganale che in quello accise, ma anche in quello valutario e nello specifico segmento della sicurezza dei prodotti.

Nel territorio della provincia di Latina i funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli hanno assicurato il presidio in tutti i settori di competenza presentando alle competenti Procure della Repubblica di Cassino e Latina comunicazioni di notizie di reato e constatando maggiori diritti per oltre 50 milioni di euro.

Tra le predette attività, si segnalano, in particolare, un’accertata evasione in materia di IVA per un valore complessivo di circa 47 milioni di euro; in particolar modo, con riferimento a soggetti economici a maggior rischio di evasione dell’IVA intracomunitaria, nell’ambito del settore degli acquisti di prodotti della telefonia che ha portato, per l’anno 2023, ad una constatazione di IVA evasa superiore ai 30 milioni di euro.

Rilevante anche l’accertamento per evasione in tema di accise per un valore complessivo di circa 500 mila euro.

In tema di requisiti di sicurezza dei prodotti e tutela dei consumatori, sono stati sottoposti a sequestro amministrativo 40.300 pezzi di prodotti non conformi alla normativa unionale e nazionale, sono state fermate, per frode in commercio, 20 tonnellate di “olio vergine”, dichiarato in dogana come olio extravergine, ed è stato sequestrato, in collaborazione con la Guardia di Finanza, circa 15 mila litri di gasolio non conforme alle specifiche tecniche di riferimento, con contestuale comunicazione di notizia di reato alla Procura della Repubblica territorialmente competente.

Si evidenzia, inoltre, che in ambito doganale, l’anno trascorso è stato contrassegnato da nuove sfide e grandi soddisfazioni per l’attività dell’Ufficio, in particolare si segnala lo sviluppo del porto di Gaeta, già attivo nel trasporto merci alla rinfusa e nel settore croceristico che ha attratto, per la prima volta, un nuovo traffico commerciale dalla Cina tramite navi container. Infatti, dal mese di luglio a fine anno, questa nuova rotta commerciale, con cadenza quasi bisettimanale, ha portato un nuovo traffico merci presso il porto di Gaeta di circa 600 container, destinati in gran parte alla loro importazione in territorio unionale.

Il controllo del territorio è stato supportato dall’attività di verifica condotta in Ufficio con la quale sono state controllate quasi mille dichiarazioni nei settori dell’energia elettrica, del gas naturale e dell’autotrasporto.

Infine, si evidenzia che l’Ufficio delle Dogane di Gaeta, nell’ambito di una iniziativa di solidarietà e in collaborazione con la Procura della Repubblica di Latina, ha donato ai Vigili del Fuoco circa 30 mila litri di gasolio per autotrazione oggetto di un precedente sequestro.

È attivo il servizio di notizie in tempo reale tramite Facebook e Telegram di Vivere Latina .
Per Facebook Clicca QUI per trovare la pagina.
Per Telegram cerca il canale @viverelatina o Clicca QUI.


Questo è un articolo pubblicato il 20-02-2024 alle 11:03 sul giornale del 21 febbraio 2024 - 14 letture






qrcode